L A N C I A   A R D E A

Web Site

Sito ufficiale del Lancia Ardea Club

CLUB DI MODELLO RICONOSCIUTO E AUTORIZZATO DAL LANCIA CLUB

Guida agli acquisti

Pagina in costruzione

Home page

Navigatore sito

Guida restauro

Aggiornamento: 24 Luglio2011

Acquistare un' Ardea

Le quotazioni dell'Ardea non costituiscono certo uno stimolo per procedere ad un restauro.

Berlina 1 e 2 serie: 12000 euro, 3 e 4 serie 10000.

I veicoli derivati non sono contemplati nelle quotazioni ma data la rarità si può ipotizzare un valore più elevato rispetto alle berline.

Ma i costi di un restauro professionale possono essere tre/quattro ed oltre volte superiori al valore di mercato.

Per questo motivo non è difficile trovare delle Ardea in vendita proposte come restaurate ma che lo sono state in maniera molto sommaria per contenerne i costi. I rischi principali sono:

1 - pagare per buono ciò che poi dovrà essere rifatto, un esempio tipico sono gli interni non originali.

2 - trovarla bella fuori e marcia dentro.

3 - acquistare una base di restauro con troppe parti mancanti.

4 - acquistare una base di restauro con lamierati troppo malconci che comportano un lavoro eccessivo di lattoneria.

4 - acquistare senza verificare la meccanica, le sorprese arrivano poi quando la si rimette in marcia.

Il decalogo per gli acquisti

Il criterio fondamentale da tener ben presente all'acquisto del veicolo è che questo sia completo sia di carrozzeria che di meccanica. Costi molto elevati si aggiungono per le parti mancanti ed inoltre si possono impiegare anni per trovare nei mercatini ciò che manca.

In particolare bisogna prestare attenzione che queste parti siano presenti e ben conservate.

Devono inoltre essere corrette, ossia corrispondenti alla serie di appartenenza.

fanalino centrale posteriore Carello F/25

tergicristalli con spazzole

maniglie interne ed esterne

paraurti (soprattutto per le prime tre serie)

parabole dei fari

volante e pomoli

plafoniera

coppe ruota

quadro strumenti in particolare l'orologio

bacchette frecce

tendina parasole e relativo meccanismo

alette parasole

specchio retrovisore

cinghie ruota di scorta

devioluci a pedale

calandra

grembialine

cornici in alluminio

manovella

cric a pantografo

targa  e documenti

 
i costi del restauro
preventivare almeno 30'000 Euro!

Per un buon restauro partendo da una base completa, è necessario preventivare almeno di 30000 euro ed è una stima molto ottimistica!
I lavori economici sono vivamente sconsigliati perché non si fa altro che rovinare ciò che fino a quel momento si è conservato originale.
Non fidatevi di chi promette cifre inferiori, le ore necessarie sono un'enormità e non ci si può ricavare uno stipendio senza ricorrere a semplificazioni pesanti.
Materiali sbagliati, stucco a spruzzo, lamiere applicate a spessore sono la regola per risparmiare, ma la qualità del lavoro è scarsa e soprattutto non conforme all'originale. Rivolgersi sempre agli specialisti del settore.
ATTENZIONE
Queste auto hanno 60 e più anni e non saranno mai come nuove anche dopo un restauro radicale. Non sono tecnologicamente paragonabili alle vetture moderne, non possiamo pretendere performance ad esse equivalenti e qualche difetto o guasto è sempre dietro l'angolo e va tollerato!

 Fanalino posteriore

 

 

 

 

E' molto difficile da trovare ai mercatini e quasi sempre incompleto.

Le plastiche e il catarifrangente bianco si trovano ricostruiti.

 

La base è ancora più difficile da trovare perché sovente eliminata o corrosa.

 

Ancora più difficile è trovate l'anello di fissaggio.

La guarnizione sottostante si trova nuova.

 

Le plastiche arancioni e rossa anche se conservate, sono comunque scolorite. 

Le viti di fissaggio alla scocca spesso venivano modificate

le ammaccature sull'alluminio non sono riparabili a meno di verniciarlo come la scocca

 

Tergicristalli con spazzole 

 

 

 

Non sono tutti uguali, sono neri e possono essere anche cromati ma solo sulla 4a serie. 

 

Molto difficili da trovare nei mercatini. 

 

La gomma della spazzola non viene riprodotta.

 

La gomma della spazzola può essere singola oppure a doppio foglio.

 

Maniglie  interne ed esterne


 
Esterne porte: sono in zama e sono fragili


 Alzavetri: sono in zama, il pomellino è in alluminio


 Spesso mancano l'anello e la molla sottostante


Sicurezza interne: sono 3, non va sul lato guida 

 
Passeggeri 3a e 4a serie : più facili da trovare


 Passeggeri 1a e 2a serie : rarissime


 Tiranti porte: si possono ricostruire


  Blocco sportello ruota di scorta: solo per la 1a S.


 Tendina parasole con gancio: non c'è quasi mai

Paraurti anteriori e posteriore

 

 


evitiamo queste modifiche!

 

 

 

Difficilissimi da trovare quelli senza gomma delle prime 3 serie.

 

Quelli rimasti sono di solito in pessime condizioni soprattutto il posteriore.

 

Più diffuso e meglio conservato perché anche più robusto è quello per la 4a serie.

Nella 4a serie è presente un rinforzo metallico.

 

1a, 2a, e 3a serie montano spesso quest'ultimo.

parabole dei fari 

 

 

 

 

 

Il problema più ricorrente è la sostituzione della parabole e del vetro con altri non originali.

Carenatura: difficilmente manca o la si trova in cattive condizioni.

Parabola: va argentata ma attenzione al porta-lampada che spesso veniva sostituito.

Vetro: se non è rotto basta ripulirlo.

Cornice: basta ri-cromarla.

 

Guarnizione: si trova nuova, meglio comunque sostituirla.

 

Baffo: va ri-cromato, le gemmine rosse si trovano riprodotte.

volante, pomelli cassetto portaoggetti e leva del cambio

 

 

 

Così non è recuperabile a meno di non trovare uno stampo.

Quasi impossibile trovarlo originale e in queste condizioni.

Nella maggior parte dei casi è riverniciato ma potrebbe scrostarsi. 

 

 

Anche per questo c'è poco da fare.

 

Questo è stato perfettamente restaurato.

Col volante nero si può (con difficoltà) trovare un buon conservato.

Disponibile su richiesta (Mercatino

Difficilissimi da trovare 

Disponibile su richiesta (Mercatino )

Plafoniera 

Coppe ruota 

 

 

 

Facile da restaurare, basta ripulirla. 

 

Disponibili riprodotte (Mercatino )

 

 

Strumenti, pulsanti e spie 

 

 

 

 

Si trovano con difficoltà, sono cari e vanno quasi sempre restaurati 

 

frecce a bacchetta: sono di 3 tipi

 

 

 

6 Volt 1a e 2a serie (le più rare)

12 volt 2a serie 

12 volt 3a e 4 serie 

Sono molto difficili da trovare, non si possono ricostruire e sovente vanno restaurate. Le plastiche arancioni si trovano riprodotte.

 

Tendina parasole 

 

 

 

la seta difficilmente è salvabile ma l'importante è avere il telaio

 

Alette parasole  

 

facili da restaurare ma è necessario avere gli attacchi e il braccetto.

 

 

specchio retrovisore 

 

 

per le sue piccole dimensioni, veniva spesso sostituito, pertanto è facilissimo non trovarlo originale.

si trova anche riprodotto ma con difficoltà. 

 

 Cinghie ruota di scorta 
  la cinghia è del tipo di quelle in uso presso l'esercito.
la lunghezza è regolabile così da fissare anche i bagagli.
le fibbie di aggancio e la cinghia si trovano con molta difficoltà
.
le fibbie sono disponibili riprodotte su richiesta (Mercatino
).
meglio in metallo lucido o zincate, non cromate.
 
 
Devioluci a pedale 
  veniva spesso eliminato in seguito alle modifiche dell'impianto elettrico richieste dal nuovo codice della strada del 1959.
si trova con difficoltà ai mercatini.
bisogna poi ripristinare anche l'impianto elettrico secondo lo schema originale.

 
Calandra 
    è importante trovarla intera, non corrosa oppure storta o ammaccata.
molto delicata è la griglia interna, facilmente attaccabile dalla corrione.
si trova con difficoltà e costa molto.
altrettanto costose sono le cromature e la verniciatura nera della griglia.
lo stemma è smaltato, se in cattive condizioni va restaurato.
il tappo della manovella di avviamento è disponibile riprodotto (Mercatino ).
Grembialine
venivano eliminate per rendere più accessibile la meccanica.
si trovano con estrema difficoltà ai mercatini.
la ricostruzione è possibile ma molto costosa.
nella 3a e 4a serie ce n'è anche una centrale che protegge la cinghia di sassi.
data la posizione sono spesso corrose.
Profili (cornici) in alluminio
sono sui vetri, interne ed esterne, sui bordi dei parafanghi, sulle pedane  (banchine), sul batticalcagno.
il loro stato è fondamentale, se ammaccate o corrose non si possono ripristinare.
non risultano ricostruzioni disponibili
le più rovinate sono di solito quelle del batticalcagno e a volte venivano eliminate!
ammaccate sono spesso anche quelle del parabrezza e del/dei lunotto/i.
Manovella di avviamento e cric (martinello) a pantografo

 

difficile da trovare la maniglia snodata
Targhe e documenti
il sogno di tutti i collezionisti è avere la targa originale.
purtroppo questo è molto difficile perché in passato la targa veniva cambiata ad ogni cambio di provincia del proprietario.
la targa che troviamo sulla vettura anche se di forma corretta, non sempre è la prima targa che le è stata assegnata.
prima di acquistare fare una visura al PRA per accertare lo stato del veicolo e la corrispondenza di documenti e telaio.
più che la targa originale è importante che tutti i documenti siano in regola, accertarsi!
La meccanica

Meno difficile è trovare parti meccaniche mancanti, gli esemplari abbandonati vengono di solito cannibalizzati nelle parti più facilmente asportabili della carrozzeria e degli interni, difficilmente viene smontata la meccanica.

Le  parti più a rischio sono tuttavia:

alimentatore olio sospensione anteriore

serbatoio olio freni

radiatore con persiane

carburatore e filtro dell'aria

galleggiante del serbatoio carburante

termostato acqua

rubinetto benzina con bicchierino filtro in vetro o alluminio (alcuni tipi di rubinetto non avevano il filtro ma sono rari)

  alimentatore olio sospensione anteriore  
facile da asportare per essere venduto come ricambio a caro prezzo.
raro quello delle prime due serie privo del controllo separato dei due canali.
è importante che sia completo della valvola interna.
l'etichetta per la 1a/2a serie è disponibile riprodotta  (Mercatino ).
  galleggiante del serbatoio carburante  

  serbatoio olio freni  
raro quello delle prime due serie privo del meccanismo per tenere in pressione il circuito.
sono quasi sempre molto incrostati all'interno.
  carburatore e filtro dell'aria  

rubinetto benzina con bicchierino filtro in vetro o alluminio (alcuni tipi di rubinetto non avevano il filtro ma sono rari)

Per contro i lamierati possono essere ricostruiti più facilmente, quindi è preferibile una vettura con un po' più ruggine ma completa ad una vettura più "sana" ed incompleta. Ma non si deve esagerare! I costi di lattoneria possono diventare esorbitanti.

 

Restaurare un' Ardea

Modifiche non ammissibili

Sportello bagagliaio sulla 1a serie

Questa prima serie (il numero di telaio lo conferma ma per motivi di privacy non viene pubblicato) è stata inspiegabilmente trasformata in seconda.

Una tale modifica potrebbe essere tollerata solo se risalente agli anni 50, oggi è inammissibile.

La vettura monta anche un motore della quarta serie.

A livello di registro una tale elaborazione la confina nella categoria delle non classificabili.

Non è omologabile ASI o Registro Storico Lancia.

Il ripiano in lamiera sopra la ruota di scorta è una prerogativa della prima serie
Analoga trasformazione per questa altra prima serie.
Tuttavia la modifica risale evidentemente all'epoca
Diamogli un taglio
le modifiche alle scocche di per sé non sono ammesse
salvo che non siano dell'epoca ed omologate.
furgoncino trasformato in camioncino
 
berlina trasformata cabrio

furgoncino omologato giardinetta negli anni '50
Interni di fattura diversa dall'originale
materiali e forme decisamente "fantasy" la situazione peggiore: sostituiti anche i telai dei sedili
interno 4a serie su una 1a serie si spera solo che siano dei coprisedili
in pelle esistevano ma non questa qualcuno lo ha semplificato ben fatto ma con la stoffa sbagliata
Cambio di motore
il monoblocco si rompe facilmente a causa del gelo ma anche della degenerazione della ghisa.
la sostituzione più frequente è con i motori 100B più diffusi.
bisogna sempre verificare che il motore corrisponda alla serie di appartenenza.

L'approccio al restauro: le categorie di veicoli

Distinguiamo quattro tipologie di veicoli disponibili sul mercato:

veicoli conservati

veicoli da restaurare

veicoli parzialmente restaurati

veicoli restaurati professionalmente

Guida al restauro

CLICK SULLA FOTO PER ACCEDERE ALLA PAGINA

Veicoli conservati
sono sicuramente quelli più difficili da trovare.
di tutte le Ardea censite ne risulta al momento solo una in condizioni di eccellente conservazione.
è difficile capire lo stato di conservazione.
i materiali hanno comunque 60-70 anni.
non pretendere performance elevate, qualche problema è sempre dietro l'angolo.
 
Veicoli da restaurare 
attenzione ai casi difficili, i costi lievitano.
 
Veicoli parzialmente restaurati  
     
rischio elevato ma buon compromesso per contenerne il costo.
 
Veicoli restaurati professionalmente 
     
costi molto alti
richiedere sempre la documentazione fotografica
richiedere l'elenco dei materiali utilizzati 
   
 

Un buon lavoro fatto dal

"carrozziere di Canosa di Puglia"

Riferimento per i collezionisti

del Sud d' Italia

 

Torna su

Navigatore sito

Home page